Revisione del motore della Fiat 500 d’epoca: Bielle

Revisione del motore della Fiat 500 d’epoca: Bielle

Proseguiamo con il nostro manuale tecnico per la revisione della Fiat 500 d’epoca: nelle parti precedenti abbiamo visto come sganciare il motore dal corpo della fiat 500, come procedere allo smontaggio dello stesso  i passi per la revisione del basamento motore   la revisione delle canne cilindri e dei pistoni contenuti all’interno. Oggi invece vediamo come revisionare le Bielle della nostra Fiat 500 storica.


Per procedere alla revisione delle bielle della nostra Fiat 500, dobbiamo effettuare i seguenti controlli:

— controllo delle condizioni dei cuscinetti e del giuoco fra gli stessi ed i relativi perni dell‘albero
motore;

— controllo delle condizioni delle boccole e del giuoco fra le stesse ed i perni per stantuffo;

— controllo del peso delle due bielle;

— controllo del parallelismo degli assi e della quadratura del complesso biella-stantuffo.

 

Controllo dei cuscinetti.

I cuscinetti sono del tipo a guscio sottile, con lega antifrizione, che non consentono alcun adatta-
mento; pertanto, se si riscontrassero rigature, tracce d’ingranamento o eccessivo consumo, oc-
corre senz’altro sostituirli.

Sostituendo i cuscinetti, è quasi sempre necessario procedere alla ripassatura dei perni dell’albero manovella.

Prima di eseguire la rettifica dei perni di biella, è necessario misurare i diametri dei perni stessi,
in corrispondenza della massima usura, in modo da poter stabilire a quale classe di minorazione
dovrà appartenere i1 cuscinetto che verrà montato e, di conseguenza, a quale diametro dovrà
essere rettificato il perno.

La scala di minorazione dei cuscinetti è la seguente:

mm 0,264 – 0,508 – 0,762 – 1,016.

 

Controllo delle boccole.

La boccola dell’occhio di biella deve essere solidamente piantata e 1a sua superficie interna
non deve presentare tracce d’ingranamento o rigature profonde, nonché usura eccessiva. .

La boccola, a seconda della necessità, deve essere ripassata con l’alesatore a lame espansibili
e portata ad un diametro tale che permetta il montaggio di perni maggiorati di
mm 0,2. oppure di mm 0,5



Nel fissare i1 valore del diametro interno a cui si deve portare la boccola, occorre tenere pre-
sente che il giuoco di montaggio fra perno e boccola deve essere di mm 0,022-1-0,033.

Riscontrando invece la necessità della sostituzione della boccola con una nuova.


Controllo giuoco biella e albero motore

 


Eseguire la fresatura della boccola, in corrispondenza del taglio esistente in alto sull’occhio
di biella; questa fresatura ha lo scopo di permettere una buona lubrificazione fra boccola e perno stantuffo. La fresa deve avere: un di di mm 55, i1 suo centro essere a 35 mm d.IL
del foro dell‘occhio.
Ripassare i1 diametro interno in modo da portarlo al valore di  mm 20,017 +20.023; tale diametro montaggio di un perno stantuffo normale.-

Controllo del peso.

Le due bielle di un motore devono essere dello stesso peso: controllare pertanto su di una lancia a doppia scala, con zero centrale.

La tolleranza consentita fra il peso della più leggera e quello della più pesante è di  grammi 6.

Controllo del parallelismo degli assi

Questo controllo deve essere eseguito su  apposito attrezzo , che consta di un mandrino sul quale deve essere investita la testa di biella.
Constatando deformazioni eccessive si deve sostituire la biella.



 

Accoppiamento biella-stantuffo e montaggio sul motore.

L’accoppiamento della biella allo stantuffo sarebbe indifferente. per quanto riguarda l’orientamento del numero che contrassegna la biella, essendo la stessa simmetrica, ma al fine di facilitare e quindi meglio assicurare nel montaggio sul motore il successivo orientamento dell0 stantuffo, il cui taglio elastico deve essere rivolto verso 1a parte opposta all’albero di distribuzione, procedere come qui di seguito speificato ed illustrato



– accoppiare la biella allo stantuffo in modo che il taglio dello stesso risulti dalla parte opposta al numero segnato sul cappello e sul corpo della biella e che indica il cilindro di apparenenza della stessa;

– montare il complesso biella-stantuffo, osserare che il numero predetto sia rivolto verso
albero della distribuzione.

Operando in questo modo si assicura l’esatto nentamento del taglio dello stantuffo verso la parte opposta all’albero della distribuzione.



Dovendo sostituire una od entrambe le bielle è necessario contrassegnarle sul cappello e sul corpo in relazione al cilindro nel quale esse vengono montate; la stampigliatura deve essere eseguita come illustrato in figura

 

La chiusura dei dadi di fissaggio dei cappelli di biella deve essere eseguita alla coppia di serraggio di kg/mm 3300.










Gli ultimi articoli pubblicati su Fiat 500 nel mondo








Potete condividere con ....Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *