Zone a traffico limitato (ZTL) come girare con le Fiat 500 d’epoca?

Per far fronte all’inquinamento atmosferico diverse città hanno introdotto delle Zone a traffico limitato nelle quali le auto Euro 0 come le nostre Fiat 500 d’epoca non potrebbero circolare. Come comportarsi? Cosa fare per poter circolare in queste aree?

 

Nelle 14 principali aree urbane italiane i trasporti stradali incidono mediamente dal 30% al 60% sull’inquinamento globale. Le percentuali di emissioni di ossido d’azoto provenienti dal settore mobilità sono comunque superiori al 50% in città come Firenze (65%), Milano (62%), Bologna (54%) e Torino (52%).

Per questo motivo nelle principali città italiane, anche su indicazione delle normative Europee, sono stati introdotti dei limiti alla circolazione delle auto più inquinanti con l’introduzione delle zone a traffico limitato.

E le nostre Fiat 500 d’epoca?

All’inizio vi era un pò di confusone e quindi questi limiti potevano essere “aggirati” sfruttando il fatto che si trattava di auto d’epoca.
Ultimamente però le direttive sono diventate più precise e quindi occorre conoscere bene le regole per capire come fare per poter circolare.

Faccio un piccolo inciso del tutto personale. Ma quanto inquinano le nostre Cinquecento d’epoca? Ci facciamo pochissimi chilometri, consumano meno di tante altre autovetture e sopratutto se pensiamo quanto si inquina per produrre una nuova autovettura, sopratutto se elettrica, al confronto i nostri cinquini sono assolutamente irrilevanti… detto ciò

MILANO

Area B Zone a traffico limitato

A Milano e in alcune zone limitrofe dal 1° Ottobre 2022 vi sono dei limiti stringenti per la circolazione delle autovetture più inquinanti.
In particolare vi sono due zone a traffico limitato concentriche, l’Area C (più interna) e l’Area B nelle quali si può circolare solo con particolari autorizzazioni o a pagamento.

In entrambe i casi, le nostre Fiat 500 d’epoca se identificate come veicoli d’interesse storico, cioè dotate di Certificato di Rilevanza Storica (CRS), possono entrare in Area C dopo aver registrato la targa al servizio online MyAreaC.

In caso questa opzione non sia percorribile, l’ingresso in area C, negli orari feriali diurni è vietata. In Area B invece, il traffico è limitato a 1000Km anno monitorati da un apposito GPS che viene installato dal Comune nella nostra autovettura.

TORINO

Gli autoveicoli e motoveicoli con il certificato di rilevanza storica riportato nella carta di circolazione sono esclusi dai provvedimenti di limitazione alla circolazione per il miglioramento della qualità dell’aria.

Nello specifico, i mezzi storici con data di immatricolazione superiore ai quaranta anni potranno circolare tutto l’anno e tutti i giorni della settimana nelle zone a traffico limitato, mentre quelli con data di immatricolazione compresa tra venti e quaranta anni potranno circolare solo nei giorni festivi e prefestivi.

Maggiori informazioni a questo link

BERGAMO

Anche a Bergamo esistono dei limiti alla circolazione dei mezzi inquinanti che dipendono da misure temporanee specifiche per contenere l’inquinamento dell’aria, per cui si devono rispettare alcune limitazioni sul riscaldamento domestico e sulla circolazione dei veicoli in caso di alte concentrazioni d’inquinanti (superamento dei limiti di PM10). Anche  Bergamo aderisce al progetto MOVE-IN del tracciamento chilometrico dei mezzi inquinanti.

BOLOGNA

Le misure di limitazione alla circolazione nel centro abitato di Bologna zone a traffico limitato si attuano dal lunedì al venerdì e le domeniche (cd. domeniche ecologiche), dalle 8.30 alle 18.30, dal 1 ottobre 2021 al 30 aprile 2022 e riguardano le autovetture benzina euro 2 e precedenti (quindi anche le Fiat 500 d’epoca, che ricordiamo sono Euro 0)
Ricordiamo che possono sempre circolare, nonostante i divieti  gli autoveicoli con almeno tre persone a bordo (car-pooling) se omologati per quattro o più posti.

FIRENZE

Zone a traffico limitato Firenze

Tutti i giorni, dalle  00.00 alle 24:00, all’interno del perimetro interno al Comune di Firenze identificato ai sensi del C.d.S. dal cartello “Firenze”, che comprende la Zona a Traffico Limitato (ZTL) al suo interno è vietato il transito a tutte le autovetture inquinanti.

ROMA

Zone a traffico limitato Roma

A Roma vengono identificate due zone, la Fascia verde e l’ Anello ferroviario (più centrale).

Le nostre Fiat 500 d’epoca possono circolare: Sabato, domenica e festivi.

Stop permanente: non possono accedere e circolare nella Fascia Verde, dal lunedì al venerdì.

Non possono accedere e circolare nella ZTL Fascia Verde al verificarsi di  condizioni di criticità da inquinamento atmosferico, anche nei giorni di sabato, domenica e festivi infrasettimanali, dalle ore 7.30 alle ore 20.30.

Le auto storiche non possono circolare:  nella ZTL Fascia Verde, dal lunedì al venerdì.

In definitiva, gli spazi per poter circolare con le nostre piccole cinquecento si stanno riducendo sempre di più.
Quindi due possibilità: una legislazione che ci permetta di continuare a girare con le nostre Cinquecentine oppure convertirle in auto elettrico, come ne abbiamo parlato in questo articolo. 


Gli ultimi articoli pubblicati su Fiat 500 nel mondo