Tutto sulla Fiat 500 Abarth: la 695, la 695 SS e la 695 SS Assetto Corsa

La Fiat 500 d’epoca è una delle auto italiane più iconiche e apprezzate nel mondo. Tra le sue versioni più famose, ci sono le varianti Abarth, che sono state sviluppate dalla celebre casa automobilistica italiana Abarth & C. negli anni ’60 e ’70. In questo articolo, esploreremo le diverse versioni, gli allestimenti e i prezzi di vendita.

 

Versioni

La prima versione della Fiat 500 Abarth, la “695”, è stata prodotta dal 1964 al 1969. Questa versione è stata creata per partecipare alle gare di rally e aveva un motore da 689 cc che produceva 30 CV. Inoltre, la “695” era dotata di un cambio manuale a quattro velocità, freni a disco anteriori, sospensioni rinforzate e un impianto di scarico sportivo.

fiat-500-abarth-1

La seconda versione della Fiat 500 Abarth, la “695 SS”, è stata prodotta dal 1966 al 1969. Questa versione aveva un motore più potente da 699 cc che produceva 32 CV. Inoltre, la “695 SS” era dotata di un cambio manuale a cinque velocità, freni a disco anteriori e posteriori, una barra antirollio posteriore, una sospensione posteriore ribassata e un impianto di scarico sportivo.

fiat-500-abarth-cerchio

La terza versione della Fiat 500 Abarth, la “695 SS Assetto Corsa”, è stata prodotta dal 1968 al 1969. Questa versione era destinata alle gare di velocità e aveva un motore ancora più potente da 699 cc che produceva 38 CV. Inoltre, la “695 SS Assetto Corsa” era dotata di un cambio manuale a cinque velocità con un rapporto finale più corto, freni a disco anteriori e posteriori, una barra antirollio posteriore, una sospensione posteriore ribassata e un impianto di scarico sportivo.

fiat-500-abarth-dettaglio

Costi trasformazione Abarth

I costi della trasformazione della Fiat 500 in una Fiat 500 Abarth variavano a seconda del tipo di trasformazione e delle specifiche del cliente. In generale, la trasformazione di una Fiat 500 in una Fiat 500 Abarth era un’operazione costosa e richiedeva l’installazione di una serie di parti speciali per migliorare le prestazioni e la maneggevolezza della vettura.

In quel periodo, il costo della Fiat 500 standard era di circa 1.200.000 lire, mentre il prezzo di una Fiat 500 Abarth era di circa 2.500.000-3.000.000 di lire. Tuttavia, è importante notare che questo prezzo era solo per la versione di produzione della Fiat 500 Abarth e non includeva il costo di eventuali personalizzazioni o aggiornamenti.

La trasformazione di una Fiat 500 in una Fiat 500 Abarth richiedeva l’installazione di parti speciali e personalizzate, come un motore più potente, una sospensione sportiva, freni maggiorati e una carrozzeria modificata. In base alle informazioni disponibili, il costo di questi aggiornamenti poteva variare da circa 500.000 a 1.000.000 di lire.

Colorazioni

La Fiat 500 Abarth prodotta tra il 1964 e il 1970 era disponibile in diverse colorazioni, sia per la carrozzeria che per gli interni. Tuttavia, non esisteva un set di colori “particolari” specifico per questo periodo.

Alcune delle colorazioni disponibili per la carrozzeria includevano il bianco, il rosso, il giallo, il blu, il verde e il nero, mentre per gli interni erano disponibili diverse combinazioni di colori. Era anche possibile richiedere una verniciatura personalizzata o una combinazione di colori specifica, ma ciò comportava un costo aggiuntivo.

È importante notare che le scelte di colorazione per le vetture prodotte dalla Fiat e dalla Abarth durante gli anni ’60 e ’70 erano spesso influenzate dalle tendenze della moda dell’epoca e dalle preferenze regionali. Pertanto, le colorazioni disponibili per la Fiat 500 Abarth potevano variare da paese a paese e da regione a regione.

Affidabilità

Carlo Abarth con l’uscita della “Nuova Fiat 500”, propose una nuova versione Abarth ulteriormente potenziata: compressione a 10,5:1, aspirazione e scarico migliorati, 26 CV di potenza e 118 km/h di velocità massima.

Per confermare l’affidabilità di queste elaborazioni e per sbaragliare la concorrenza, nel febbraio del 1958, sul circuito di Monza, organizzò una “maratona” di sette giorni e sette notti riuscendo a far percorre a queste Fiat 500 Abarth la distanza di 18.186 chilometri alla media oraria di 108 km/h e riuscendo  a battere ben 6 record internazionali con questi risultati:

• in 4 giorni, 10.457 km alla media dei 108,9 km/h;

• in 5 giorni, 12.933 km alla media dei 108,2 km/h;

• 15.000 km in ore 139 16’33” alla media dei 107, 6 km/h;

• in 6 giorni, 15.530 km alla media dei 107,8 km/h;

• 10.000 Miglia in ore 149 09’29” alla media dei 107,8 km/h;

• in 7 giorni 18.186 km alla media dei 108,2 km/h.

fiat_500_abarth_sulla_pista_di_monza_58

Il successo fu enorme e tutti i giornali riportarono la notizia

Nel museo Heritage vi è ancora una di queste autovetture, visibile a tutti gli appassionati

Gli ultimi articoli pubblicati su Fiat 500 nel mondo