1958 – La prova di quattroruote, 100.000 Km senza intoppi!!

1958 – La prova di quattroruote, 100.000 Km senza intoppi!!

Nell’anno 1958 la rivista quattroruote eseguì una famosa prova di durata della Fiat 500 percorrendo 100.000 km in giro per l’Italia. In particolare il percorso comprendeva un tracciato che passava da Roma – Napoli – Foggia – Bari – Pescara – Terni e poi ancora Roma.

Questo percorso veniva eseguito più volte con ripetuti tagliandi e controlli dell’autovettura.

prova quattroruote percorsoAl termine di questa prova la cinquecento fu smontata completamente e tutte le parti della meccanica e della carrozzeria vennero esaminati accuratamente.

Inoltre furono calcolati tutti i costi dei carburanti e la manutenzione delle riparazioni eseguite in questi 100.000 km e la conclusione della prova fu “che la vettura ha resistito benissimo ad una prova che corrisponde a molti anni di uso normale. Due o quattro posti, sicurezza, visibilità, ripresa, prezzo, possono essere punti dei quali discutere. …  E’ chiaro che per l’efficienza, la durata del motore, la tenuta della strada e per i freni, il nostro giudizio, che scaturisce dalla prova così severa, è del tutto positivo

Ma come si era svolta questa prova? La Fiat 500 aveva viaggiato rispettando una tabella di marcia molto rigorosa ( i ritardi non superavano i 15 minuti!)

prova quattroruote -via Salaria . Passo CollicelleLe soste venivano effettuate per i soli rifornimenti mentre la manutenzione si effettuava sempre a Roma, ogni due giri del percorso cioè ogni 2400 km, sotto la sorveglianza dei vari tecnici. Durante questa sosta venivano effettuate le normali operazioni di manutenzione previste dalla casa e il controllo dello stato di coscienza del veicolo, nonché la sostituzione dell’olio di lubrificazione, la pulizia del carburatore ed altre cose.

La vettura si dimostrò nel suo complesso robusta e il filtro dell’olio centrifugo, costruito con geniale semplicità, dimostrò la sua incredibile efficacia al punto tale che gli stessi tecnici di quattroruote consigliarono di estendere anche altre autovetture lo stesso sistema!

prova quattroruote 500 smontataBisognosi di controllo furono invece cuscinetti delle ruote anteriori e posteriori che forse avrebbero dovuto essere di maggiori dimensioni. Altri punti deboli evidenziati furono i giunti di gomma elastici dei semiassi posteriori e il complesso delle farfalle che comandavano il convogliamento dell’aria calda all’interno della vettura.

La conclusione fu che la Fiat 500 era una gran macchina, ma noi lo sappiamo …. da tempo!

 

 

* Le prime vettu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *