Pulizia del filtro dell’olio centrifugo della Fiat 500 d’epoca

Pulizia del filtro dell’olio centrifugo della Fiat 500 d’epoca

La Fiat 500 d’epoca ha il filtro dell’olio? Ma dove è? Sorpresa, non si sostituisce ma si pulisce! Vediamo insieme come effettuare questa operazione.

 

In un recente sondaggio fatto ai nostri lettori abbiamo chiesto cosa sapevano a proposti del filtro dell’olio e, incredibilmente, più della metà delle persone che ci hanno risposto non avevano le idee chiare. Cosi, sfruttando un articolo di cinquino.net  oggi vediamo come procedere alla pulizia del filtro dell’olio della Cinquecento.

Anzitutto vediamo  quale sia il materiale occorrente per questa operazione:

• Set chiavi a cricchetto (misure 17, 13, 10, 8, 7)
• Un recipiente per lo scolo dell’ olio motore e delle scorie
• Una nuova guarnizione (o-ring) per il coperchio del filtro
• Un po’ di nafta / benzina / soda in scaglie
• Un cacciavite a taglio
• Un tacco di legno
• Un cric a carello

 

La pulizia del filtro dell’olio centrifugo della Fiat 500 è un operazione che andrebbe compiuta ogni 50.000 km e ha come obiettivo quello di eliminare tutti i residui e le impurità che si accumulano in esso.

Il filtro trova disposizione proprio sotto il perno che tiene fisso il motore alla traversa posteriore ed è costituito da una puleggia e da un coperchio fra i quali è presente una guarnizione di tipo o-ring.

Procediamo con il porre il cric a carrello ed il tacco di legno sotto la coppa dell’olio. Tale operazione va compiuta poiché in seguito si dovrà togliere la barra trasversale che costituisce un punto di fissaggio del motore alla scocca e il cricco sottostante lo reggerà il sua assenza.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Come si può vedere in dettaglio nella fotografia il tacco di legno è stato avvolto in uno straccio onde evitare di rovinare la coppa dell’olio che nel mio caso è di alluminio.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Una volta sollevato il motore di un paio di centimetri, attraverso la chiave a cricchetto con il bicchierino del 17 svitiamo il perno di sostegno del motore. Preciso che la vettura in esame è una Fiat 500 R che ha sistema di fissaggio differente rispetto agli altri modelli di Fiat 500.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Esercitando un po’ di forza sulla molla per farla sgusciare fuori dalla sua sede e non farla scontrare con il collettore della marmitta la sfiliamo assieme al perno, al coperchietto di fermo ed alla guarnizione sul fondo del supporto nella traversa.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Adesso dovremmo trovarci in questa situazione, il motore è completamente libero sul fronte posteriore della vettura ed è sorretto dal cricco. Iniziamo a svitare i bulloncini del 7 dell’8 che tengono fisso alla carrozzeria il lamierino di protezione della cinghia con la chiave a cricco e gli opportuni bicchierini.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Rimosso il lamierino, dall’interno del vano motore, guardando in basso dovremmo vedere il pavimento come in fotografia.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Procediamo adesso con lo svitare i quattro bulloni (due per lato) che tengono fissa alla scocca la traversa posteriore. Per farlo adoperiamo la chiave a cricco con il bicchierino da 13. Svitando il bullone dovrebbero rimanervi in mano anche due rondelle, una grande ed una piccola.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Una volta liberata da tutti e 4 i bulloni sfiliamo facendo attenzione a non rigare la carrozzeria la traversa con attaccato anche il paraurti.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Ed ecco cosa dovremo trovarci davanti adesso.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

In dettaglio vediamo adesso la puleggia del filtro centrifugo dell’olio. Nel mio caso il coperchio di essa è in plastica, una variante che solitamente veniva installata sulle 126 e che spesso si rivelava difettoso perché soggetto a spaccature dovute alle vibrazioni.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Iniziamo dunque a rimuovere il coperchio utilizzando una chiave a cricchetto con bicchierino del 10. Ricordiamoci di porre al di sotto di esso una tanica o un recipiente per raccogliere l’olio in quel momento contenuto nella puleggia.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Con l’aiuto di un cacciavite a taglio facciamo un po’ di leva e separiamo il coperchio dalla puleggia lasciando scolare bene tutto l’olio nel recipiente di recupero.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Adesso dobbiamo pulire il coperchio dai residui e dalla sporcizia che in esso si accumulano. Per farlo ci si può sbizzarrire in svariati modi; dalla benzina, dalla nafta fino a immergere l’intero pezzo in un recipiente con acqua e soda in scaglie.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!
63.01 KB

Una volta pulito, l’interno del coperchio della puleggia dovrebbe presentarsi così. Quello in fotografia è un coperchio in alluminio che ho recuperato in garage e opportunamente pulito con il metodo della soda.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Dopo aver dato una pulita anche allo sporco fissatosi internamente alla puleggia, inseriamo la nuova guarnizione tipo o-ring attorno al bordo del coperchio di alluminio.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Nel rimontare coperchio sulla puleggia bisogna far attenzione a far combaciare i due segni posti rispettivamente su entrambi i pezzi. La possibilità di errore è tuttavia pressoché impossibile in quanto se non messo nella giusta posizione, i fori per i bulloni non coincideranno.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Iniziamo quindi ad inserire i sei bulloncini con relativa rondelle e a stringerli in croce per un corretto serraggio.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

L’operazione è così conclusa e così dovrebbe apparire la puleggia del filtro dell’olio centrifugo riassemblata.

Per vedere le immagini a dimensioni ottimali effettuare il login!

Ora non resta che ripetere in maniera inversa le operazioni di smontaggio della barra trasversale, del lamierino di protezione della cinghia ed infine del perno di sostegno del motore per completare l’opera.

 

Ringraziamo l’emporio bigatti che da tempo fornisce ricambi a tutti i cinquecentisti d’Italia per il supporto tecnico. 

emporio-bigatti-filtro-dell-oilo

 

Vi servono dei pneumatici nuovi? Ecco le ultime novità

 


Gli ultimi articoli pubblicati su Fiat 500 nel mondo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *